23 settembre, Lucca. Un telone bianco steso nell’area dell’ex campo Balilla fa capire ai lucchesi che ormai manca poco all’inizio del Lucca Comics.


ex-balilla-padiglione-games-carducci
Sono iniziati ieri infatti, i lavori di allestimento di padiglioni e stand che ospiteranno dal 29 ottobre al 1° novembre espositori e pubblico della manifestazione. Si comincia, come avviene ormai da qualche anno, dall’installazione del mega-padiglione dei Games nell’area dell’ex campo Balilla, dove ieri appunto sono comparse le prime ruspe.

Anche quest’anno, a occuparsi dell’allestimento degli spazi destinati alla kermesse del fumetto, sarà la ditta Eurotend di Ceresara, in provincia di Mantova, una delle aziende leader in questo settore. La tensostruttura che ospiterà i Games avrà una superficie di circa 9.000 metri quadri, con un’altezza che varia dal punto più basso fissato a quattro metri, a quello più alto che toccherà invece i 12 metri: a questa si affiancheranno poi una decina di padiglioni più piccoli che saranno montati sempre all’interno dell’area dell’ex campo Balilla che sarà delimitata da una recinzione metallica.

Gli ingressi alla sezione dei Games saranno quattro e serviranno per regolare con attenzione l’afflusso dei visitatori.

Sempre per motivi di sicurezza, quest’anno è stato anche aumentato il numero di porte del padiglione principale che saranno in tutto 20, quattro in più rispetto alla precedente edizione. A spingere gli organizzatori ad incrementare le vie d’accesso e d’uscita ha contribuito anche l’esperienza dello scorso anno, durante la quale il padiglione dei Games era stato letteralmente preso d’assalto rendendo difficile la permanenza stessa dei visitatori nell’area.

L’aumento del numero di porte però, ha creato un problema di spazi utilizzabili dagli espositori: anche per questo motivo alcuni stand dei Games saranno dunque spostati all’interno dei padiglioni monografici dedicati a espositori internazionali di rilievo allestiti all’interno l’edificio dell’ex Cavallerizza, in piazzale Verdi ma anche sul baluardo San Paolino. Un decentramento dunque, che dovrebbe anche contribuire a limitare il pienone asfittico della scorsa edizione. Quest’anno infatti, è stato previsto un generale allargamento degli spazi fieristici sempre con la finalità di migliorare la vivibilità del festival, consentendo alle centinaia di migliaia di persone che arriveranno a Lucca di poter visitare i padiglioni in condizioni di sicurezza. I lavori per il montaggio dei padiglioni nell’area dell’ex campo Balilla, andranno avanti almeno fino al 19 ottobre. La data di conclusione dipenderà anche dalle condizioni atmosferiche ma i tempi tecnici e logistici saranno gli stessi della scorsa edizione. La prima fase dei lavori prevede il posizionamento dei teli sugli spalti dell’ex campo Balilla. Sopra i teli saranno poi sistemate tonnellate di terra e sassi che faranno da base per il pavimento vero e proprio del padiglione.

padiglione carducci -games-ex balillaI teli bianchi svolgono una funzione di contenimento e allo stesso tempo di protezione del terreno. Senza il telo infatti, potrebbe esserci il rischio, come del resto è accaduto

in passato, che il materiale inerte utilizzato per il basamento del padiglione, possa mescolarsi al terreno sottostante.

Per quanto riguarda invece il lavoro di montaggio dei padiglioni della sezione Comics, si dovrebbe partire intorno a metà ottobre.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it