LuccaFan

Comics & Games (Beta)

2017
01/11 - 05/11<< fiera
14/10 - 05/11<< mostre
Accedi
Accedi al tuo account LuccaFan
Signing in, please wait...
Login successful!
Issues to send ajax: reload page.
Empty field, enter data.
User already logged in. Reload page.
Wrong username or password.
Wrong username.
Wrong password.
Accedendo, dichiaro di Aver LETTO e ACCETTATO i Termini di Servizio!
|
coming soon

Armi in città e Armi per Cosplay: le regole

Oggi giorno son frequentissimi i cosplay che necessitano di mostrare un arma moderna con fattezze molto realistiche: infatti personaggi con pistole c’è ne son a bizzeffe; ma il vero problema è conoscere le giuste regole del comune di Lucca e non rientrare in una violazione della legge.

 

Armi in città : la legge italiana  

armi finte

La legge Italiana è valida per ogni città, compresa Lucca nei giorni del comics. Facendo un maxi riassunto della complessa legislatura, possiamo dire che tutte le armi da fuoco (armi proprie) devono essere dichiarate e si deve avere la licenza di porto d’armi ( o di trasporto per ad esempio i produttori).  Le armi da guerra non possono proprio essere tenute da privati (immaginate un carrarmato).  Poi sempre prendendo dalla legislazione abbiamo le armi a “modesta capacità offensiva” che, in base a quanto stabilito dal D.M. n. 362 del 2001, è oggi consentito il libero acquisto e la libera detenzione (non dovete denunciarle). Sono tali le armi ad aria o gas compresso i cui proiettili hanno un’energia  inferiore a 7,5 joule; sempre in questa categoria abbiamo anche le repliche delle armi ad avancarica monocolpo (sitamo parlando tipo delle pistole e fucili del 1800, escludendo la tipologia a più colpi o più canne). Di queste armi  è concesso averne quante si vuole, di trasportarle liberamente e di usarle in luoghi privati (nel rispetto delle leggi); mentre il porto (tenerle addosso) in luoghi pubblici come ad esempio le città è vietato.  Altro nome abbiamo invece per le armi Paintball (sparano vernice) che devono tenere regole specifiche di potenza e calibro, ma vengono comunque considerate libere come quelle ad aria compressa fino anche loro ai 7,5 joule; in questo caso possono essere usati solo in uso agonistico, mentre nello specifico delle armi ad aria compressa, la legislatura prevede che quelle predisposte per i c.d. Soft Air, che sono quindi di fattezza simile alle vere armi, debbano avere 3cm di verniciatura rossa della canna o del carrello e che devono avere potenza massima di un 1 joule. 

Tutti gli altri tipi di arma proprie chiamate generalmente armi bianche proprie (sia da taglio che contundenti) devono essere denunciate come le armi da fuoco. Quindi parliamo di spade, mazze, coltelli,  accuminati e che tagliano, mentre se sono oggetti da lavoro  come la scure per tagliare la legna non devono essere denunciati.

Le Armi sportive (tipo coltelli da caccia), le armi sportive da lancio (archi, balestre), oggetti di uso comune come la mannaia e la scure, non devono essere denunciati.

Tutte quelle armi senza punte accuminate, senza filo alla lama, senza dardi  sono da intendersi come riproduzione di armi bianche, e quindi essendo riproduzioni non devono essere denunciare. 

Per tutte queste armi proprie non denunciate, comprese le riproduzioni di armi bianche e le armi a modesta capacità offensiva, è permesso possederle e acquistarle liberamente, ma non è concesso il porto (portarli addosso montanti) in  in luoghi pubblici. In particolar modo in città non è proprio consentito. Però non confondete il porto con il trasporto, poiché  non ci son problemi trasportarli dal punto A al punto B.

 

Se volete una lettura completa come abbiamo dovuto fare noi per questo articolo consigliamo il sito: longrangeitalia.com e il sito laltracampana.altervista.org

 

 

 

Linee guida della Questura di Lucca

Se avete letto il paragrafo sopra, avrete capito che spade,archi, armi ad aria compressa non possono essere indossate o usate nella città. Ma questo andrebbe a dar problemi a tutti quei cosplay che vogliono mettersi in scena con un arma o nel caso di eventi con armi ad aria compressa. Per questo motivo la questura di Lucca si è dedicata a una ordinanza speciale fatta appositamente per la fiera:

 

Linee guida del 2012

Nel 2012 alcune discussioni tra questura e organizzatori della manifestazione portarono alla formulazione di linee guida più chiare a riguardo delle armi per i cosplay, come dice la Questura di Lucca sotto Claudio Cracovia:

Il porto di ARMI BIANCHE realizzate a fine ornamentali e, cioè, prive di punta acuminata e filo tagliente (riproduzioni di armi bianche), sarà consentito nell’ambito della manifestazione, purché si tratti di esibizione finalizzata al solo uso scenico, in quanto facente parte del costume indossato, tale quindi da escludere ogni impiego lesivo“. 

Le riproduzioni di ARMI DA  SPARO e ARMI GIOCATTOLO devono obbligatoriamente riportare il TAPPO ROSSO. La canna dell’arma, cioè, deve essere colorata di rosso per almeno 3 centimetri e, qualora la canna non sia sporgente, la verniciatura deve interessare la parte anteriore dell’arma per un pari tratto“.

Infine ci sono le prescrizioni per ARMI DA TIRO (arco) e BALESTRE che possono essere portati, ma senza frecce e dardi

(fonte dati: loschermo.it) (nell’articolo viene usato il nome Armi da Guaco, ma immaginiamo che sia un errore di battitura perché non è una parola italiana,  e abbiamo sostituito la parola con Sparo, visto che le armi giocattolo hanno una loro categoria di armi ad aria compressa chiamate armi da sparo. inoltre anche le armi da tiro vengono definite solo armi e balestre, ma ipotizziamo che intendessero archi)

Praticamente in questa ordinanza si dice che tutte quelle armi bianche improprie, quindi tutte quelle da taglio senza filo, tutte le contundenti non appuntite, possono essere portate addosso durante la fiera. Ovviamente a uso estetico (e non per far altro). Mentre le armi ad aria compressa e quelle giocattolo devono avere il tappo rosso o lineetta rossa di 3cm. Le armi da lancio devono essere senza dardi. Le armi da cosplay fatte in plastica, legno e cartone, e le armi regolamentate per GRV non sono citate poiché non possono essere considerate vere e proprie armi (legalmente non sono armi).

 

Linee guida del 2016

Come detto la novità maggiore riguarderà i controlli più approfonditi ai 10 accessi (pedonali o automobilistici) al centro storico: «Non si faranno più controlli a campione come avveniva negli anni scorsi – spiega il colonnello Marco Rosi, comandante provinciale dei carabinieri – Verranno visionati un po’ tutti, soprattutto coloro che entrano mascherati e non riconoscibili. Useremo i metal detector per controllare zaini, borse e ARMI DA FUOCO GIOCATTOLO. Inoltre SPADE, ASCE e PUGNALI appuntiti e affilati non potranno essere portati all’interno delle Mura. I proprietari li lasceranno agli ingressi con tanto di nome: saranno custoditi in specifici guardaroba e verranno riconsegnati a fine giornata. Anche se sarebbe meglio lasciarli direttamente a casa». Un problema non da poco e che rischia di allungare le code in ingresso visti i numerosi cosplayer “armati”. In realtà portare con sé armi bianche è vietato per legge in qualunque circostanza, ma in passato in occasione dei Comcis (forse) si chiudeva un occhio. Ora non sarà più così. Impiegati in questo servizio di controllo anche 30 addetti di un’azienda di Firenze, la Top Secret Investigazioni e Sicurezza, ingaggiata direttamente da Lucca Comics and Games.

(fonte dati: iltirreno.gelocal.it/lucca)

Ricordiamo che nel 2016 viene specificato come si comporteranno nei controlli alle mura, ma l’ordinanza del 2012 è sempre in vigore. Qui nel testo viene ribadito che le Armi bianche proprie (affilate e accuminate) veranno bloccate, ma le riproduzioni come detto nel 2012 potranno passare.  Praticamente saranno controllate le repliche per assicurarsi che non siano vere.

 

Per  l’anno 2017 -> Non abbiamo trovato nessun articolo a riguardo da parte delle forze dell’ordine.

 

 

 

 

 

RIASSUMENDO

l’uso delle armi a Lucca C&G segue le seguenti regole (salvo nuovi regolamenti):

 

  1. ARMI DA FUOCO (armi proprie vere in metallo moderne)
  2. ARMI DA FUOCO AD AVANCARICA MONOCOLPO (pistole e fucili di riproduzione storica)
  3. ARMI BIANCHE : da Taglio e Contundenti (armi Proprie, non da sparo, affilate e contundenti in metallo )
  4. ARMI BIANCHE  : RIPRODUZIONI di armi da taglio e contundenti (armi Improprie, Smussate e NON affilate in metallo )
  5. ARMI BIANCHE : armi sportive da lancio  (armi da tiro, che ora rientrano nella gamma sport)
  6. ARMI BIANCHE:  improprie generiche  ( i bastoni, le mazze da baseball, l’accetta da giardino)
  7. ARMI AD ARIA COMPRESSA (armi da sparo) 
  8. ARMI FINTE o ARMI GIOCATTOLO (anche Softair )
  9. ARMI DA GRV – LARP ( armi per gioco di ruolo dal vivo)
  10. ARMI DA COSPLAY  ( armi autoprodotte in cartone, plastica, legno)
  11. Comportamento adeguato
  12. Armi nella gara di cosplay

 

 

ARMI DA FUOCO (armi proprie vere in metallo moderne)

Per armi da fuoco si intendono tutte quelle armi che sfruttano l’energia di una esplosione da polvere per scagliare proiettili. Queste armi devono avere una licenza di uso e detenzione già per la legge italiana.

ESEMPI: pistole, fucili, mitra, ecc

REGOLAMENTO: Vige la normale legge italiana e le regolamentazione dell’uso in luoghi pubblici. Queste armi devono essere denunciate e il possessore deve avere il porto d’armi. Se avete avuto l’idea malata di usare una pistola vera (anche se scarica) per il vostro cosplay, vi consiglio di valutare le possibili conseguenze. In tutti gli altri casi non ci sono motivi per portare armi vere durante questa fiera.  

 

 

 

ARMI DA FUOCO AD AVANCARICA MONOCOLPO (pistole e fucili di riproduzione storica)

Fanno parte del gruppo di armi a avancarica monocolpo le armi storiche; ma è più probabile trovare le loro repliche.  In genere questi modelli di arma da fuoco sono risalenti a non più del 1920 e solitamente parliamo di quelle prima del 1890. Le caratteristiche di queste armi sono sia mono colpo e sia una canna, quindi armi a 2 canne o più colpi non rientrano in questa categorie.

ESEMPI: pistole, fucili -> di modelli di produzione prima del 1890 circa

REGOLAMENTO: VIETATO perché manca segnalazione esplicita! Nel regolamento cittadino del 2012 si parla di armi bianche e non di questa tipologia di arma che non viene citata. Inoltre anche se la legge italiana permette l’acquisto, il trasporto senza denuncia, il porto (portarli addosso) in luoghi pubblici è vietato. Quindi, finché non ci sarà una specifica risposta dalla questura di Lucca, questo tipo di arma non è consentito per Esibizioni.
Il trasporto in custodie o pacchetti è consentito secondo le leggi italiane.

 

 

 

ARMI BIANCHE : da Taglio e Contundenti (armi Proprie, non da sparo, affilate e contundenti in metallo )

Fanno parte di questa immensa categoria  le armi da taglio affilate, le armi contundenti appuntite, le riproduzioni storiche con filo e spuntoni. Praticamente tutte le armi non da fuoco che sono effettivamente pericolose.
Da non confondere con le Armi bianche improprie che invece sono le stesse armi ma smussate e senza filo, in più le armi sportive da lancio come archi e balestre

ESEMPI: Spade,pugnali,coltelli di ogni lunghezza, asce, lance ,oggetti da lavoro -> AFFILATE. Mazze ferrate, bastoni ferrati, tipiche armi medievali  -> PERICOLOSAMENTE CONTUNDENTI

REGOLAMENTO: NON ACCETTATE! Semplicemente non sono accettate. Sono affilate e pericolose ed inoltre la legge italiana non consente il porto, ovvero indossarle in luogo pubblico. Nel 2016 la questura ha specificato che queste armi saranno controllate ed eventualmente se sono armi proprie e non riproduzioni verranno messe in appositi guardaroba e riconsegnate a fine giornata. Fanno eccezione archi e balestre, ma ne parliamo sotto.

 

 

 

ARMI BIANCHE  : RIPRODUZIONI di armi da taglio e contundenti (armi Improprie, Smussate e NON affilate in metallo )

Le riproduzioni di Armi bianche differenziano dalle originali per il fatto che le armi taglienti NON sono affilate e quelle contundenti sono Smussate. Praticamente sembra un arma bianca ma non hanno la stessa possibilità di far male, ed inoltre non hanno lo scopo di ferire (armi proprie). Quindi abbiamo di nuovo le solite armi, ma riproduzioni artistiche per uso ornamentale o estetico. Sono le tipiche armi che vendono agli stand di katane giapponesi e di armi medievali da collezione.

ESEMPI: Spade,pugnali,coltelli di ogni lunghezza, asce, lance, oggetti da lavoro -> NON AFFILATI. Mazze ferrate, bastoni ferrati, tipiche armi medievali -> SENZA  PUNTE ACCUMINATE.

REGOLAMENTO: ACCETTATE! Queste armi passano il controllo della sicurezza, inoltre vengono pure vendute in fiera. Però L’utilizzo deve essere solo per esibizione a uso scenico: praticamente per mettersi in mostra con il proprio cosplay o mostrare come avvenivano i combattimenti medievali. Ricordiamo che La legge italiana vieta il porto (indossare) in luogi pubblici di queste riproduzioni. Nel 2012 la questura di Lucca ha fatto una specifica ordinanza proprio per permettere di portarle e usarle sempre per esibizione a uso scenico durante la fiera di Lucca Comics e Games. Ricordiamo che possono possedere questo tipo di arma solo i maggiorenni

 

 

 

 

ARMI BIANCHE : armi sportive da lancio  (armi da tiro, che ora rientrano nella gamma sport)

Fanno parte del gruppo armi sportive (da lancio o tiro) i classici archi e le balestre. Sono armi improprie che in teoria potremmo anche considerare riproduzioni, ma visto che si usano per gli sport hanno deciso di metterla in questa sezione.

ESEMPI: Archi, Balestre.

REGOLAMENTO:  ACCETTATE! sempre grazie all’ordinanza del 2012 queste armi son accettate, ma senza frecce e dardi!  Archi e balestre per gioco di ruolo GRV, fanno parte dell’a categoria GRV esposta sotto.

 

 

 

 

ARMI BIANCHE:  improprie generiche  ( i bastoni, le mazze da baseball, l’accetta da giardino)

Tutte le armi storiche come bastoni, bastoni pieghevoli come San jie gun, manganelli e altri generi usati per il lavoro quotidiano rientrano in parte nelle armi bianche. Ad esempio la mazza da baseball è nell’elenco di armi bianche, però non viene considerata un arma dalla legislatura. Ad esempio l’asca per tagliare la legna è un arma bianca impropria, se invece è un asca da guerra NON affilata è una riproduzione di arma bianca.

ESEMPI:  bastoni, mazze da baseball, san jie gun, tira pugni, accetta per tagliare la legna in giardino, bumerang di legno.

REGOLAMENTO:  ACCETTATE SE SMUSSATE E SENZA FILO!  Se teniamo conto del regolamento del 2012 vengono accettate tutte le riproduzioni di armi bianche che non abbiano il filo e siano smussate. Quindi tutte queste armi improprie vengono accettate per l’utilizzo solo per esibizione a uso scenico. Quindi mazze e bastoni non ci sono problemi, l’accetta da giardino o il macete del sud america deve essere NON AFFILATE (non affilate intendiamo che ci potete passare il dito senza tagliarvi, quindi le usurate non valgono come non affilate…)

 

Per curiosità potete guardare l’elenco delle armi bianche qui.

 

 

ARMI AD ARIA COMPRESSA (armi da sparo) 

Le armi ad aria compressa (o altro gas) sono armi che hanno forma analoga a quella delle armi da fuoco, ma che usano come potenza di fuoco la forza dell’aria compressa. Il funzionamento di base è quello di risucchiare tramite un movimento meccanico l’aria dall’esterno e immagazzinarla in un cilindro interno. Quando l’arma scatta l’aria viene rilasciata velocemente da un foro apposito dietro al proiettile. I proiettili usati sono generalmente in piombo e di varie forme.
Le armi ad aria compressa di potenza sotto 1 joule sono considerate dalla legge come Armi giocattolo (ad aria compressa). Fanno parte di questa categoria minore le armi a pallini per il Softair  vedere sotto le armi giocattolo. Mentre quelle sopra il 7,5 joule di potenza sono da considerarsi al pari di armi da fuoco e quindi devono essere denunciate.

REGOLAMENTO: VIETATO SOPRA 1 JOULE ! ACCETTATE SOTTO 1 JOULE!. Quelle sotto il joule sono considerate dalla legge come armi giocattolo e quindi vigono le regole di questi ultima categoria. Mentre quelle superiori al joule sono armi da sparo e quindi possono essere trasportate ma non portate in luoghi pubblici. Mentre quelle superiori ai 7,5 joule vige la legge come le armi da fuoco.

 

 

 

ARMI FINTE o ARMI GIOCATTOLO (anche Softair )

Le armi finte o armi giocattolo sono quegli oggetti che sembrano armi da fuoco vere, ma son fatte in plastica e non hanno la potenza di quest’ultime. Fanno parte di questa categoria anche tutte le armi ad aria compressa sotto 1 joule.   Questo tipo di arma giocattolo può riprodurre un suono fastidioso o lanciare palline di plastica come avviene per le armi del Softair chiamate ASG e AEG. Rientrano nella categoria anche quelle che lanciano stiletti di gomma piuma e che son vendute per bambini.
Solitamente tutte le armi giocattoli che sembrano riproduzioni di armi vere hanno una parte rossa di almeno 3 centimetri: nella maggior parte dei casi trovate un beccuccio rosso sulla canna, in altri casi una lineetta rossa sopra al foro. Nel caso di armi che non sembrano vere (tipo belle colorate e di forma creativa) La regola viene meno perchè son riconoscibili come finte.

ESEMPI: Armi giocattolo , ASG e AEG, ERF.

REGOLAMENTO :  ACCETTATE : con pallino rosso per le vere, con massimo di potenza di 1 joule. Nella disposizione del 2012 son stati chiari: deve avere la parte rossa di almeno 3 centimetri. Se comprata un arma giocattolo che riproduce una vera dovreste già avere questa parte rossa visibile. NON COPRITE QUESTA PARTE ROSSA! Lo so  che volete la perfezione e il realismo ma… evitate.

 

 

ARMI DA GRV – LARP ( armi per gioco di ruolo dal vivo)

Le armi per il gioco di ruolo dal vivo, ti stile fantasy medievale non sono vere e proprie armi, perché son fatte di lattice e non di metallo. Anche le frecce di archi e balestre hanno dardi con punte di gomma piuma e i coltelli da lancio sono puro lattice che si piega al contatto.  Tutte le armi per GRV ufficiali devono essere realizzate sotto la guida di regole standard che rendano le armi sicure per un gioco in cui  l’arma viene usata veramente sulle persone. 

ESEMPI: spade in lattice, coltellini in lattice, frecce con punta a gomma piuma, bastoni in lattice o imbottiti in punta.

REGOLAMENTO:  ACCETTATE. Essendo non armi per la legislatura italiana, o al massimo armi giocattolo, non c’è nessun tipo di divieto per questo tipo d’arma, sempre che sia usato secondo il regolamento larp.

 

 

 

ARMI DA COSPLAY  ( armi autoprodotte in cartone, plastica, legno)

Le armi dei cosplayer potrebbero essere acquistate online ed quindi essere generalmente in plastica o in lattice come quelle del GRV, o autoprodotte usando una vasta gamma di prodotti che vanno dalla plastica, al cartoncino, gommapiuma o al legno (tutto fa buon brodo).  Anche in questo caso non si posso chiamare vere e proprie armi perché non sono considerate dalla legislatura italiana. Al massimo potrebbero essere inserite nel genere Armi improprie al pari di un bastone.  L’importante e che non siano affilate

ESEMPI: Dalle riproduzioni non funzionanti di armi vere sia da fuoco che da taglio, ad armi di vera e propria fantasia.

REGOLAMENTO:  ACCETTATE. Non sono considerati armi. Nel caso di Armi improprie come bastoni e mazze, vengono accettate come armi bianche improprie.

 

 

 

 

 

Comportamento adeguato per i possessori di armi

lucca comics games cosplay star warsE’ buona regola usare le armi finte o le armi bianche consentite solo a fine estetico. Non è l caso di improvvisare combattimenti o addirittura stuzzicare un amico disarmato. Per provare le proprie armi bianche di riproduzione, potete andare nell’area Tematica Village (lungo mura) per trovare delle aree di dimostrazione di tornei d’arme medievale.
Mentre per chi le deve solo trasportare, si consiglia di tenere nel fodero e possibilmente in custodie.

Per le armi finte – giocattolo ricordarsi di tenere ben visibile il pallino, o lineetta rossa. Non sparate pallini e non fate rumori dubbi (sopratutto in questi anni di situazione politica che fan scattare le persone per non nulla). E nel caso di rumori sospetti, cercate sempre di capire da dove arrivano prima di impanicarsi.

Per tutte le armi cosplay, fate attenzione a come le maneggiate! Sicuramente sarete distratti, ma un arma di 2 metri che svolazza in mezzo alla folla senza controllo può essere pericolosa.

 

Nel caso le forze dell’ordine vogliano fare dei controlli, dovete essere assolutamente disponibili, non dovresti avere atteggiamenti sospetti (evitate di far recitazione con i poliziotti veri…). Per i personaggi facilmente riconoscibili come coplayer sarà più facile tranquillizzare le forze dell’ordine, mentre coloro che hanno cosplay molto realistici potrebbero suscitare dovuti sospetti: per questo un atteggiamento di collaborazione immediata può lasciar tutti con un sorriso felice. Non prendersela mai con le forze dell’ordine è il modo migliore di vivere la fiera: voi vi divertite e loro vi proteggono lavorando. Arrabbiarsi con un lavoratore per una legge che lui deve seguire ( è anche voi) è veramente inutile e porta il maldistomaco ad entrambi. 

Purtroppo negli ultimi anni, con la situazione politica che scoppia di paure, consigliamo vivamente di non fare scene che sembrano situazioni reali pericolose ( o meglio intese pericolose in questa epoca, perché correre come un pazzo vestito da pirata e con una sciabola magari in lattice, non è di certo una scena considerata pericolosa in questo periodo, forse nel 1300…)

 

 

Armi durante la gara in cosplay

palcoIl regolamento della gara di cosplay è molto chiaro: qualunque arma vera è  SEVERAMENTE VIETATA! Stiamo parlando di armi da fuoco, armi a monocolpo e armi bianche da taglio e contusione. Sinceramente, come ogni anno, non viene specificato a riguardo delle armi bianche da riproduzione e da tiro, e nemmeno delle armi finte come quelle di soft air. In teoria sono autorizzate essendo “non da denunciare”. Ma sarebbe da chiedere…

11 – Riguardo le armi 2017
Si ricorda ai partecipanti alla gara che intendessero portare con se delle armi, che devono denunciare preventivamente alla propria questura di appartenenza il possesso dell’arma e il percorso che effettueranno con essa. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo il al link della polizia di stato. Tali armi non potranno comunque essere mai e in nessun caso utilizzate sul palco o nel back-stage, pena l’esclusione dalla competizione.

(dal regolamento di lucca cosplay 2017 )

 

 

Altre informazioni sulla fiera