LuccaFan

Comics & Games (Beta)

2016
28/10 - 01/11<< Festival
15/10 - 01/11<< Mostre
coming soon

Cosplay

La fiera di Lucca Comcis & Games è famosa anche per la sua straordinaria partecioazione di cosplay che negli ultimi anni ha raggiunto numeri da record. 

 

Cosa sono i Cosplay

コスlucca-cosplayプレ (Cosplay)  è un termine della lingua giapponese che indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire. Il fenomeno nacque in Giappone tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta, ma ebbe una certa rilevanza a partire dal 1995 quando la stampa giapponese dedicò per la prima volta un articolo a questo fenomeno quando un gruppo di ragazzi nella città di Tokyo indossò i costumi ispirati a personaggi della serie Neon Genesis Evangelion. Da allora il cosplay si è sempre più diffuso nel resto del mondo, soprattutto tra le schiere di fan più appassionati.

Il termine usato oggi giorno è una contrazione delle parole inglesi “costume” e “play”, che descrivono l’hobby di divertirsi vestendosi come il proprio personaggio preferito. Oltre a travestirsi in occasione di manifestazioni pubbliche come i convegni sugli anime, non è inusuale per gli adolescenti giapponesi radunarsi assieme ad amici con la stessa passione solo per fare del cosplay.

DSC2517-1024x678Poiché il fenomeno ha avuto origine in Giappone, il personaggio rappresentato da un cosplayer appartiene spesso al mondo dei manga e degli anime, molto diffusi nel paese asiatico, ma non è raro che il campo di scelta si estenda ai tokusatsu, ai videogiochi, alle band musicali, particolarmente di artisti J-Pop, J-Rock, K-Pop o K-Rock (musica pop e rock giapponese o coreana), ai giochi di ruolo, ai film e telefilm e ai libri di qualunque genere e persino alla pubblicità.

La principale differenza tra il cosplay ed il vestirsi in costume praticato negli Stati Uniti e in Europa è che in Giappone le persone tipicamente vestono come i personaggi di anime, manga, o videogiochi giapponesi, piuttosto che altri costumi, anche se ultimamente anche in Giappone stanno prendendo piede cosplay ispirati ad opere occidentali, grazie anche al successo internazionale di opere quali Harry Potter o la trilogia di film del Signore degli Anelli o la celebre saga di Star Wars. Un’altra differenza è che gran parte dei mascheramenti negli Stati Uniti e in Europa è legata ad eventi particolari come convegni e festival.

Il cosplay si è diffuso in tutto il mondo negli ultimi anni, unendosi al vestirsi in costume per i convegni di fantascienza in Nord America ed Europa, oltre che ad altri particolari tipi di ritrovi in costume, come le rievocazioni storiche di certe battaglie o avvenimenti, i raduni di giochi di ruolo dal vivo oppure in occasione di halloween.

Un po di Storia sui Cosplay italiani

comics-4-dicembreI primi cosplay in Italia sono stati attestati all’inizio degli anni novanta, benché già alla fine degli anni ottanta fossero stati registrati eventi, principalmente legati al mondo di Star Trek in cui i fan si vestivano come i personaggi dell’opera. Tuttavia, la nascita “ufficiale” del cosplay in Italia viene generalmente fatta risalire al 1997, anno in cui è stata organizzata la prima gara cosplay presso il Lucca Comics & Games. L’evento è considerato il principale in Italia per il settore, in grado di attirare un grandissimo numero di cosplayers. Nel 2005 sono stati contati circa 3’500 visitatori in cosplay, contro gli appena 300 del 2002.

I cosplayer a Lucca C&G

Principalmente i cosplayer sono più donne che uomini (in una proporzione di 3 a 5), di età compresa fra i 15 ed 35 anni, benché spesso nei gruppi di cosplay siano coinvolti anche bambini per ragioni “sceniche” e nonostante spesso i cosplayer “professionisti” come Giorgia Vecchini sforino questo range. Lucca Comics & Games per via della propria estensione e della particolare connotazione della sua ubicazione, rende possibile ai cosplayer muoversi per la città con indosso il costume. Si tratta di una peculiarità unica di Lucca Comics & Games che la distingue rispetto alle altre fiere del fumetto che si volgono in luoghi chiusi o padiglioni appositi ed in cui i cosplayer generalmente arrivano in abiti normali per poi cambiarsi sul posto.

La Gara di Cosplay

Qui-Gon_Jinn_&_others_-_costumesNei due giorni di maggiore affluenza del Lucca Comics, il sabato e la domenica, si svolge la gara del cosplay organizzata dall’associazione Flashgordon. La gara è rivolta a singoli, coppie o interi gruppi ed i vincitori hanno la possibilità di partecipare all’European Cosplay Gathering, prestigioso concorso per cosplayer che si tiene durante il Japan Expo di Parigi. I partecipanti possono interpretare il cosplay di personaggi tratti da fumetti, cartoni animati, videogiochi, film o telefilm, figure storiche o mitologiche, o personaggi della musica giapponese. Non sono ammessi personaggi della musica internazionale o costumi originali.

Tutte le informazioni sulla Gara nella sezione dedicata

 

Informazioni ricavate da Wikipedia (Lucca C&G e Cosplay)

Altre informazioni sulla fiera