LuccaFan

Comics & Games (Beta)

2017
01/11 - 05/11<< fiera
14/10 - 05/11<< mostre
Accedi
Accedi al tuo account LuccaFan
Signing in, please wait...
Login successful!
Issues to send ajax: reload page.
Empty field, enter data.
User already logged in. Reload page.
Wrong username or password.
Wrong username.
Wrong password.
Accedendo, dichiaro di Aver LETTO e ACCETTATO i Termini di Servizio!
|
coming soon

Servizi igenici e pulizia nelle strade

Servizi Igenici

Durante l’evento di Lucca Comics & Games sono disposti  in tutta la fiera numerosi “Bagni Chimici”. Le posizioni storiche sono sempre all’interno del padiglione Carducci (Area Games) sul lato che segue le mura di Lucca e via che parte dalla Piazza Anteliminelli (via delle trombe).  Altre posizioni sono invece da individuarsi probabilmente vicino al Palco Music & Cosplay, al Japan Town e ovviamente vicino al Family Palace.

La protezione civile ha divulgato in un articolo che durante la fiera sono presenti 5000  Bagni Chimici, che vengono puliti 2 volte al giorno.   

Se consideriamo una giornata media di 100.000 visitatori, la città offre un bagno ogni 20 persone. Un numero accettabile visto che si possono contare in aggiunta i bagni di alberghi e ristoratori.

 

Servizio di Operatori Ecologici e raccolta differenziata

Anche se nessuno probabilmente ha mai fatto caso, ci sono figure particolari che gironzolano nelle aree della fiera Lucca Comics & Games, tirando fuori ogni tanto dal proprio zaino  un sacchetto di plastica nera. Ebbene si, in mezzo al trambusto e alla folla ci sono anche gli Operatori ecologici che controllano ripetutamente i cestini. Sappiamo, da una di queste figure, che per un area tipo il Japan Town ci sono 6 figure che si alternano al controllo e al cambio dei sacchetti per tutto il giorno. 

La loro segnalazione più importante è stata il mancato utilizzo della raccolta differenziata: anche se i cestini erano disposti per la differenziazione, i rifiuti venivano gettati in modo casuale. E’ anche vero che i cestini erano tutti uguali e avevano solo una invisibile etichetta sul bordo inferiore che praticamente li rendevano, a una prima e seconda occhiata, dei cestini normalissimi. Un altro problema è stato sicuramente il fatto che  in una zona abbastanza ampia ci fossero stati solo cestini di una specifica raccolta differenziata; in questo modo se avessimo avuto da buttare plastica e carta, avremmo trovato nella zona solo plastica e per buttare la carta avremmo dovuto andare chissà dove.

Certo, basterebbe che il comune predisponesse cestini colorati “vistosamente” diversi tra loro, e disporre vicino il set completo per la raccolta differenziata e ovviamente anche l’indifferenziato.

Comunque, nel caso il comune non predisponesse queste semplice regole, ricordate di controllare l’etichetta dei cestini in cui andate a buttare la vostra spazzatura. (una buona azione porterà sempre qualcosa di buono nel futuro)

Infine di spazzatura se ne trova anche per le strade, e in questo caso entrano in azione gli specialisti dell’igienizzazione delle strade:  distribuiti in 35 squadre con ben 10 macchine spazzatrici, i nostri eroi del pulito hanno lavorato tutte le notti per rendere le strade pulite e possibilmente sane sia dai nostri rifiuti che dagli scarti delle ristorazioni locali.