Già 123 domande pervenute per far parte della schiera di intervistatori coinvolti nel progetto avviato dalla fiera del fumetto insieme a Imt

studio economico fumetti imt per lucca comics

LUCCA. Sono già 123 le domande a Imt per partecipare da volontari alla ricerca che studierà l’impatto economico, sociale e culturale di Lucca Comics & Games sul territorio.

Le due istituzioni hanno stretto una collaborazione per effettuare uno studio estensivo per valutare l’impatto economico diretto e indiretto della manifestazione che a tutt’oggi è l’esempio più avanzato di un crossmedia show in Europa.

Sono necessari circa 40 volontari che nei giorni della manifestazione intervisteranno i visitatori, gli operatori del settore, quelli economici e i partner del festival, ma a rispondere all’appello sono stati già oltre cento ragazzi.

Lo fa sapere il presidente di Lucca Comics & Games, Francesco Caredio che ha portato lo studio del festival, sabato sera, alla Bright night Toscana, la notte dedicata alla ricerca scientifica, insieme ai ricercatori di Imt che coordineranno i lavori, Yesim Tonga e Tiziano Antognozzi.

I quaranta intervistatori partecipanti che saranno selezionati, lavoreranno presso i focal point d’intervista, riceveranno un free-pass per l’intera durata di Lucca Comics & Games 2015 e biglietti pranzo gratuiti per ogni singola giornata.

L’idea è di dare il via con questo progetto a una ricerca scientifica finalizzata a quantificare i flussi economici legati al pubblico e agli espositori della grande manifestazione dedicata al mondo dei fumetti e dei cartoons.

Le fondamenta erano state gettate da tempo e adesso la collaborazione tra le due realtà lucchesi si è concretizzata per una ricerca che consentirà una migliore valutazione sull’impatto economico, sia diretto che indiretto, dell’evento. All’alba del suo cinquantesimo compleanno (lo festeggerà nel 2016) Lucca Comics ha ormai assunto infatti contorni internazionali, diventando appunto l’esempio più avanzato di un crossmedia show in Europa.

Si tratterà di uno studio accurato, attraverso il quale sarà possibile comprendere con maggiore chiarezza le esigenze dei visitatori e valutarne i suggerimenti e, al tempo stesso, avviare una politica organizzativa che consenta di delineare meglio l’importanza dell’evento e le ricadute sul territorio, dal punto turistico ed economico.

Intanto, il bando per candidarsi a partecipare alla ricerca

è ancora aperto. Scadrà il 9 ottobre. I requisiti per parteciparvi sono di avere compiuto la maggiore età, parlare l’inglese e conoscere la manifestazione. I bandi si trovano sui siti di Imt e della fiera del fumetto di Lucca Comics & Games.

FONTE: http://iltirreno.gelocal.it/lucca