Panini Comics pubblicherà un nuovo progetto action horror firmato da Stefano Vietti e Marco Checchetto. Si parlerà di zombie nella miniserie intitolata Life Zero!

 

Panini Comics ha tra le mani un grande progetto! Si chiama Life Zero ed è l’ultima creatura di Stefano Vietti e Marco Checchetto, che si sono messi a lavorare su questa storia action-horror che si riallaccia all’immortale filone delle “apocalissi zombie”.

Per adesso non c’è nulla di pronto, poiché la casa editrice lo rilascerà fra circa un anno, ma sarà un fumetto evento, quindi aspettiamoci una grande promozione. Life Zero, per adesso, è una storia che sarà raccontata in tre albi da circa 48 pagine ciascuno. Una quarantina di pagine di ogni albo sarà dedicata alle tavole, mentre mentre il resto sarà ricco di extra. Gli albi saranno stampati in formato comic book e saranno a colori.

Al momento, l’uscita del primo albo è prevista per il mese di ottobre 2015. Dunque, l’apocalisse zombie della Panini Comics potrebbe esplodere in concomitanza di Lucca Comics & Games 2015. Da quanto si è visto fino ad adesso, Stefano Vietti e Marco Checchetto hanno tutta l’intenzione di conquistare i lettori del genere “apocalisse-zombie”, andando a realizzare un’opera che sia eccellente da un punto di vista narrativo e da quello grafico. E’ giusto, a questo punto, avere grandi aspettative da Life Zero, una serie che senza ombra di dubbio finirà per essere esportata all’estero!

Per ulteriori aggiornamenti sul progetto vi consigliamo di cliccare qui, diventando così fan della pagina Facebook dove gli autori stanno rilasciando numerosi “dietro le quinte” (immagini, vignette in lavorazione, racconti di presentazione, analisi dei personaggi ecc…).

La nascita di Shako

A proposito di uno dei protagonisti, il disegnatore, dopo aver rilasciato un’anteprima sul personaggio Shako, ha spiegato che le sue fonti d’ispirazione “grafiche” sono esclusivamente “Carpenteriane” (il Kurt Russell de La Cosa e di Fuga da New York), ma anche Metal Gear Solid. Marco Checchetto ha confessato di essere un fan sfegatato della saga videouludica, anche perché lo stesso Kojima si è rifatto allo Snake Plissken di Carpenter.

L’idea di Life Zero risale al 2008, quindi per la creazione di Shako non è stato preso in considerazione Joel di The Last of Us, il videogioco capolavoro action horror che ha fatto perdere la testa a mezzo mondo!

 

FONTE: http://www.comicsblog.it