LuccaFan

Comics & Games (Beta)

2018
31/10 - 4/11<< fiera
00/00 - 4/11<< mostre
LogIn
Log in to your account LuccaFan
Signing in, please wait...
Login successful!
Issues to send ajax: reload page.
Empty field, enter data.
User already logged in. Reload page.
Wrong username or password.
Wrong username.
Wrong password.
with login, I declare to have READ and ACCEPTED the Terms of Service!
|
coming soon

Lucca Comics 2014

manifesto-2014-home

Lucca Comics & Games è una fiera dedicata al fumetto, all’animazione, ai giochi (di ruolo, da tavolo, giochi di carte), ai videogiochi e all’immaginario fantasy e fantascientifico, che si svolge a Lucca in Toscana, nei giorni a cavallo tra ottobre e novembre. È considerata la più importante rassegna italiana del settore, seconda d’Europa e terza del mondo, dopo il Comiket di Tokyo ed il Festival International de la Bande Dessinée d’Angoulême in Francia. È stato calcolato che l’edizione del 2011 abbia attirato 155.000 visitatori, con un picco di 50.000 visitatori nella sola giornata di domenica 30 ottobre, e generato introiti per la città per circa 24 milioni di euro.L’edizione del 2012 ha battuto il record raggiunto il precedente anno, registrando un’affluenza di 180.000 visitatori, con un picco di 56.000 visitatori per la giornata di sabato 3 novembre.” 

 

GIORNI: 30 ottobre 2014 – 02 Novembre 2014

ORARI: dalle 9:00 alle 19:00

COSTO BIGLIETTI: Tutti i dettagli nella scheda

MAPPA: tutti i dettagli nella scheda

 

 Tutti i dati  relativi a quest’anno li trovate nelle sezioni del menu Lucca 2014

 

Lucca Comics & Games 2014 è una fiera dedicata al fumetto, all’animazione, ai giochi (di ruolo, da tavolo, di carte), ai videogiochi e all’immaginario fantasy e fantascientifico, che si svolge a Lucca in Toscana, nei giorni a cavallo tra ottobre e novembre.

È considerata la più importante rassegna italiana del settore, seconda d’Europa e terza al mondo, dopo il Comiket di Tokyo e il Festival international de la bande dessinée d’Angoulême in Francia. È stato calcolato che durante l’edizione del 2011 siano stati venduti 155.000 biglietti, con un picco di 50.000 visitatori nella sola giornata di domenica 30 ottobre, e generato introiti per la città per circa 24 milioni di euro. L’edizione del 2012 ha battuto il record raggiunto il precedente anno, registrando la vendita di 182.217 biglietti (considerando gli abbonamenti validi più giorni come biglietti separati), che porterebbero le presenze in fiera, conteggiando anche i 7.727 pass a disposizione dello staff e degli espositori, a 212.217 visitatori, con un picco di circa 56.000 visitatori per la giornata di sabato 3 novembre.

Tali record per la fiera Lucca Comics 2014 & Games sono stati ancora superati dall’edizione del 2013 che ha venduto 217.646 biglietti (incluse le presenze giornaliere degli abbonamenti), con picchi di oltre 70.000 presenze nelle giornate di venerdì 1 e sabato 2 novembre, e se si conteggiano gli accrediti si raggiungono le 264.454 presenze totali. Inoltre sempre nel 2013 l’organizzazione ha stimato una presenza totale, compresi i non paganti che hanno visitato le mostre e partecipato agli eventi gratuiti, di 380.000 visitatori.

Inaugurata nel 1993 come Lucca Comics 2014, esattamente un anno dopo che il Salone Internazionale dei Comics (che era a Lucca sin dal 1966) si era trasferito a Roma, soltanto nel 1996 assunse la denominazione Lucca Comics & Games. La manifestazione è andata crescendo come importanza da edizione a edizione. L’edizione più movimentata fu sicuramente quella della primavera 1994, quando per motivi di sicurezza venne ritardata di un giorno l’apertura della mostra per apparenti mancanze nei sistemi di sicurezza del Palazzetto dello Sport, ossia il padiglione più grande all’interno dell’area dove la manifestazione si teneva all’epoca. Dalla seconda metà degli anni ’90, la manifestazione ha cadenza annuale.

Cosplay a Lucca 2014. Nel 1993 in seno a Lucca Comics nasce Lucca Games, manifestazione già all’epoca punto di riferimento nazionale per gli ambiti del fumetto e correlati. Originata dall’intento iniziale di dare spazio ad un settore commerciale – quello del gioco – vicino a quello del fumetto per clientela e contenuti, sin dall’inizio si caratterizza per la presenza di iniziative non unicamente riguardanti il mondo commerciale, ma esplicitamente rivolte ad aggiungere attrattiva per il pubblico al di là degli espositori commerciali. Infatti con il progredire degli anni, vengono progressivamente introdotte sempre più attività come concorsi, tornei e aree dedicate, curate direttamente dall’organizzazione e svincolate dagli espositori commerciali.

Agli originali torneo di Mastering, trofeo Grog (per la colorazione di miniature) e premio per il Miglior Gioco Inedito (oltre al premio Best of Show per il miglior gioco commerciale), si aggiungono nel 1995 Giochi di Ruolo Senza Frontiere e Campionato a Squadre di Giochi di Ruolo che tutt’oggi continua sotto il nome di Ruolimpiadi. È invece con l’edizione del 1998che apre i battenti lo Spazio Performance, dedicato alla pittura dal vivo da parte degli artisti ospiti. Nell’anno 2000 vede invece il debutto l’Indipendence Bay, area dedicata al fandom e all’autoproduzione. Due anni dopo, nel 2002, vede la luce NKG Lucca Model Contest, concorso di modellismo per kit derivati dal mondo del gioco, del fumetto e del cinemafantascientifico e fantasy. Verso la fine degli anni novanta, con l’evoluzione e l’espansione del giro d’affari dei giochi di ruolo, videogiochi ecc., la sezione Lucca Games ha talmente aumentato il suo peso nell’ambito della fiera, per spazi espositivi ed attrattiva di pubblico, che nel 2000 l’intera manifestazione ha cambiato denominazione diventando ufficialmente Lucca Comics and Games. A partire dall’edizione 2006, in occasione dei 40 anni dalla nascita della rassegna e per la prima volta dal 1982, la locazione dei tutta la fiera è stata spostata nel centro della città, all’interno della cinta muraria lucchese, piuttosto che presso l’area fieristica di via delle Tagliate. L’edizione 2008 ha visto il debutto di Lucca Games Educational e del Prototype Review Corner: la prima è una nuova sezione della manifestazione, che ne raccoglie i seminari e le attività didattiche, mentre il secondo permette agli autori dilettanti, che lo vogliano, di presentare ad autori ed editori un prototipo di gioco da loro sviluppato per una valutazione. Attualmente risulta essere la terza fiera di fumetti più frequentata al mondo, dopo il Comiket di Tokyo, il Festival international de la bande dessinée d’Angoulême, appena davanti al Comi-con di San Diego.